Risultati elezioni Midterm negli USA: i Democratici prendono la Camera ma perdono il Senato

Le elezioni di Midterm negli Stati Uniti, avvenute questo 6 novembre, hanno visto una vittoria da parte dei Democratici, che nelle ultime ore hanno portato a casa altri 26 seggi arrivando a quota 218. La camera avrà quindi una maggioranza democratica, tuttavia si è spento il sogno di opporre un’opposizione ferrea alle politiche del presidente Donald Trump.

I Repubblicani infatti mantengono il controllo del Senato, e lo fanno con una maggioranza importante, che avrà sicuramente il suo peso d’ora in avanti. Complessivamente alla Camera i Democratici hanno ora 219 seggi contro i 193 dei Repubblicani, mentre al Senato la conta si inverte, con 51 seggi ai Repubblicani e soltanto 45 ai Democratici.

Per quanto riguarda le elezioni dei Governatori i Repubblicani ne perdono ben 7, scendendo da 32 a 25, ma mantengono anche in questo caso la maggioranza, contro i 22 Governatori democratici, in aumento ma pur sempre in minoranza. I Repubblicani hanno eletto tra gli altri un loro Governatore in Alabama, Kay Ivey, in Florida, Ron DeSantis, in Texas, Greg Abbott e in Massachesetts, Charlie Baker. I Democratici invece hanno vinto in California con Gavin Newsom, in Colorado con Jared Polis e a New York con Andrew Cuomo.

Come i risultati delle elezioni influenzeranno i mercati

Come sempre i mercati si sono dimostrati estremamente volatili negli ultimi giorni, pronti a recepire i risultati delle elezioni di Midterm per mudare gli andamenti in un senso o nell’altro. Sono diversi gli studi in materia, che provano come una vittoria dei Democratici favorisca alcuni settori e soprattutto le piccole imprese, mentre quando i Repubblicani escono vittoriosi festeggiano banche e aziende legate alle materie prime.

Dopo l’annuncio oggi della vittoria dei Democratici alla Camera la Borsa di New York ha decisamente iniziato bene la giornata, con tutti i principali indici in rialzo. Il Dow Jones fa segnare al momento un +0,79%, con il Nasdaq a +0,75% e lo S&P 500 in rialzo dello 0,63%. I risultati incoraggianti delle borse americane trainano anche quelle europee, con il FTSE MIB che vola a +1,59%, ma vanno bene anche Francoforte, +0,91%, Parigi, +1,31% e Madrid, +1,81%.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

A settembre vendite in calo nel commercio al dettaglio dello 0,8%

Mer Nov 7 , 2018
Sono usciti gli ultimi dati forniti dall’Istat, l’Istituto Nazionale di Statistica, in merito al commercio al dettaglio nel mese di settembre 2018. In particolare si evince una leggera diminuzione dello 0,8% delle vendite, in calo rispetto al mese precedente, con una contrazione più marcata nei prodotti di consumo non alimentati, […]