Gioielleria ed eleganza made in Italy, i brand assolutamente da non perdere

Quello della gioielleria e del lusso è un settore che fin da sempre non ha mai arrestato la propria evoluzione. Sono tantissimi i brand ed i marchi che nel corso del tempo hanno saputo introdursi nel mercato e conquistare una cerchia sempre più alta di consumatori.

Tra questi non troviamo solo ed esclusivamente nomi stranieri provenienti da oltreoceano, ma ovviamente anche il made in Italy.

Oggi come probabilmente avrete già intuito dal titolo vogliamo portarvi alla scoperta di Burato 1969, brand al 100% italiano impegnato nel settore della vendita di gioielleria ed orologeria di lusso che rappresenta un vero e proprio simbolo nel nostro Paese, con radici antiche e prodotti assolutamente da non perdere.

Una storia antichissima che inizia proprio nel 1969 a Jesolo sotto forma di una semplice boutique a conduzione familiare, per poi progredire sempre di più fino ad arrivare ad aprire punti vendita su tutto il territorio, diventando sinonimo di eleganza, raffinatezza e forte personalità.

Non limitiamoci ad una descrizione approssimativa, andiamo bensì a scoprire insieme cosa ha da offrire Burato 1969 e come nel tempo ha saputo differenziarsi dalla concorrenza.

Burato 1969, una collezione di gioielli in sintonia con la nostra personalità

Come abbiamo avuto modo di accennarvi a grandi linee pochi secondi fa, Burato 1969 e un brand impegnato nella vendita di gioielleria ed orologeria di lusso con radici antichissime in Italia, di cui molto probabilmente avrete già sentito parlare.

La storia del marchio inizia proprio a Venezia in un tempo in cui il mondo della gioielleria di lusso non era sicuramente conosciuto ai livelli odierni, ed erano poche le persone che potevano permettersi di indossarli.

Da una piccola boutique a conduzione esclusivamente familiare nasce Burato 1969, il cui obbiettivo principale e  quello di offrirci non solo materiali pregiati sotto forma di bracciali, orecchini e collane, ma vere e proprie opere d’arte capaci di entrare in sintonia con la personalità di ognuno di noi, unendo quindi eleganza e raffinatezza alla semplicità e all’espressione.

Fin da subito le collezioni proposte da Burato 1969 si fanno notare tra il pubblico. Al loro interno vi si trovano gioielli dal fascino internazionale, che permettono al brand di fare in pochi anni un salto di qualità arrivando ad aprire nuovi punti vendita in tutta la nostra penisola.

Ad oggi Burato non offre solo gioielleria, ma è anche impegnata nel campo dell’orologeria, vantando all’interno del suo catalogo prodotti segnatempo che hanno fatto la storia e tutt’oggi rappresentano un simbolo per tutti gli appassionati.

Come esplorare il catalogo di Burato 1969 e procedere all’acquisto

Ora che abbiamo avuto modo di conoscere a grandi linee la storia di Burato 1969, la sua evoluzione nel corso del tempo e cosa propone oggi al proprio pubblico, molto probabilmente vi starete chiedendo come poter esplorare voi stessi il catalogo ed eventualmente procedere all’acquisto.

Ebbene a questo punto si aprono davanti a noi due principali strade: recarsi in negozio o fare affidamento al sito ufficiale.

Come già accennatovi Burato 1969 vanta punti vendita sparsi su tutto il territorio, basta aprire il navigatore e vedere dove si trova quello più vicino al nostro luogo di residenza. In alternativa, senza alcuno svantaggio, è possibile anche dare un’occhiata al sito web ufficiale del brand.

All’interno del sito potremo esplorare sia la storia di Burato 1969 che tutto il catalogo prodotti in vendita, partendo dalle collezioni di gioielli fino all’orologeria.

Ogni prodotto viene descritto nei minimi dettagli, sarà possibile confrontare tra loro i pezzi che più ci ispirano ed eventualmente procedere all’acquisto confermando l’ordine.

Redazione

Next Post

Autocertificazione ISEE: ecco come compilarlo e dove scaricare il modello pdf

Mer Dic 28 , 2022
Per poter richiedere una serie di bonus ed agevolazioni (come ad esempio il nuovo Assegno Unico) i cittadini devono presentare l’ISEE, ovvero l’indicatore della situazione economica equivalente della loro famiglia. Per ottenere questo documento è necessario compilare la DSU, ovvero la dichiarazione sostitutiva unica, inserendo nel modulo diverse informazioni di […]
autocertificazione ISEE

Potrebbe interessarti anche