Fac simile ricorso amministrativo INPS: ecco dove trovarlo online e come compilarlo

L’INPS eroga una serie di prestazioni, quali quelle a sostegno del reddito o il riconoscimento di un qualche status. Molte di queste prestazioni vengono concesse su richiesta del cittadino: può capitare anche che l’istituto previdenziale respinga o accetti solo in parte questo tipo di richieste. In casi del genere il cittadino può tutelarsi facendo un ricorso: scopriamo qual è la procedura da seguire e dove trovare un fac-simile del ricorso amministrativo INPS, in modo da sapere quali sono i dati necessari per portare avanti l’operazione.

A cosa serve e quando presentare il ricorso contro i provvedimenti dell’INPS

Il ricorso amministrativo INPS è il principale strumento con cui il cittadino (sia esso un lavoratore o un datore di lavoro) può richiedere il riesame della decise presa dall’istituto previdenziale. Questo tipo di ricorso è quello più frequente, visto che come si legge sul sito ufficiale dell’INPS è la strada da percorrere per andare contro i provvedimenti di revoca o di rigetto di benefici economici che riguardano requisiti non sanitari (per i ricorsi relativi al mancato riconoscimento dei requisiti sanitari si può percorrere solo la via giudiziaria). In altre parole, il ricorso amministrativo può essere impiegato per chiedere il riesame di quei provvedimenti dell’INPS che hanno portato al rifiuto o alla revoca di un beneficio economico basato su requisiti non sanitari, ovvero su requisiti di:

  • reddito;
  • cittadinanza;
  • residenza.

L’INPS ha a che fare con milioni e milioni di persone, quindi non è così difficile che faccia qualcosa che non vada bene a qualcuno: la ricerca sul web del fac-simile del ricorso amministrativo INPS è molto più frequente di quanto si possa immaginare. Ad ogni modo, il cittadino ha 90 giorni di tempo dalla data in cui riceve la comunicazione del provvedimento da parte dell’INPS per presentare il suo ricorso; nella comunicazione stessa sono indicati sia il termine ultimo per la presentazione del ricorso, sia l’organo a ci rivolgersi per la sua presentazione. Le tempistiche si riducono a 30 giorni nel caso in cui il ricorso riguardi la cassa integrazione, mentre si allungano fino a 120 giorni quando l’INPS non emette il provvedimento richiesto.

Fac-simile ricorso amministrativo INPS: dove si trova e come presentarlo

I ricorsi possono essere presentati solo da chi ha un interesse concreto ed attuale: l’operazione può essere fatta in autonomia tramite il servizio online RiOL (al quale si può accedere utilizzando il PIN rilasciato dall’istituto previdenziale) oppure rivolgendosi ad enti di patronato o ad altri intermediari abilitati (anche loro devono seguire una procedura telematica). Come si può notare, la presentazione del ricorso può avvenire sono online: dal 2011 non vengono più accettati i ricorsi presentati in carta semplice o inviati per posta o per email. Per questo non ha molto senso cercare un fac-simile del ricorso amministrativo online: può essere utile, al massimo, giusto per avere un’idea dei dati da trasmettere e del contenuto dell’atto. Ad ogni modo non è affatto difficile trovarlo: basta fare una ricerca su Google per scoprire i siti (soprattutto quelli di studi legali) che lo hanno pubblicato tra le loro pagine.

Ubaldo

Lascia un commento

Next Post

DB ContoCarta opinioni: quali sono le sue funzioni, i costi e le recensioni?

Ven Feb 11 , 2022
L’universo dei prodotti e dei servizi bancari è in continua evoluzione: le carte conto sono una realtà ormai da qualche anno, ma fin da subito hanno riscontrato il successo tra il pubblico. Non a caso, praticamente tutti gli istituti di credito e le società specializzate nei servizi di pagamento hanno […]
carta