Mercato immobiliare in Italia: calano le compravendite ma i prezzi rimangono alti

Il mercato immobiliare in Italia è, in questo momento, caratterizzato da due situazioni: da un lato, stanno continuando a calare le compravendite. Dall’altro, invece, continua la corsa dei prezzi delle case al metro quadro.

Si tratta, di fatto, di un quadro opposto alle regole canoniche dell’economia, che vedono, a fronte di una domanda scarsa, i prezzi perdere quota.

La situazione del mercato immobiliare in Italia secondo l’Istat

Nel momento in cui si decide di comprare casa, è naturale prendere informazioni sulla situazione del mercato immobiliare sia a livello nazionale, sia nella propria zona.

Secondo le rilevazioni ISTAT, l’ultimo quadrimestre dello scorso anno si è chiuso con numeri pressoché invariati rispetto ai quattro mesi precedenti per quanto riguarda l’indice dei prezzi degli immobili.

Se si confrontano, però, gli ultimi quattro mesi dello scorso anno con quelli finali del 2022, ci si può accorgere di un incremento dell’1,8%. A contribuire al loro aumento ci pensa innanzitutto il comparto degli immobili di lusso, i cui prezzi, su scala annuale, sono cresciuti dell’8,9%.

Il 2023 si è chiuso con una contrazione delle compravendite del 10% in confronto all’anno precedente.

Solo nel 40% dei casi, chi ha comprato nel 2023 lo ha fatto dopo aver richiesto un mutuo.

Cosa dicono gli esperti su questi numeri? Antonio Intini, chief business officer di uno dei principali portali di annunci immobiliari in Italia, raggiunto dai giornalisti della testata Il Sole 24 Ore ha sottolineato come, per diverso tempo, il mercato immobiliare è stato praticamente bloccato per via della scelta, da parte di molti potenziali acquirenti, di temporeggiare in attesa di una discesa dei tassi d’interesse.

Come andrà il mercato immobiliare nei prossimi anni?

Un altro aspetto da considerare quando si valuta se acquistare una casa o meno riguarda le previsioni sull’andamento del mercato immobiliare. Lato prezzi, per il 2024, il 2025 e il 2026, ci si aspetta un incremento nominale dell’1,4% all’anno, al lordo dell’inflazione.

Al di là dei prezzi, una problematica che sta preoccupando chi opera nel mondo immobiliare a livello professionale riguarda la tendenza, ormai diffusa tra le banche, di rendere stringente l’accesso al credito da parte di chi chiede un mutuo.

A detta di molti, si vedrà una normalizzazione dei numeri del mercato immobiliare solamente quando diventerà meno ostico accedere ai mutui.

Gli italiani continuano a cercare casa sul web

Se c’è un trend che continua a dominare lo scenario del mercato immobiliare italiano, questo riguarda la tendenza a utilizzare il web per cercare casa.

La rete ha cambiato radicalmente il modo di approcciarsi a un aspetto di grande importanza come la ricerca degli immobili da acquistare.

Se, ormai, cercare casa su internet è routine, negli ultimissimi anni si sta facendo strada l’abitudine di focalizzarsi su contesti specialistici. Per intenderci, i social e i gruppi generici vengono considerati sempre meno da parte di chi cerca un immobile da comprare.

Immobili Ovunque è un sito dove sono selezionati i migliori annunci di case in vendita in tutta Italia e uno dei portali più apprezzati e scelti proprio per il suo essere altamente specializzato.

Questo sito, infatti, è caratterizzato dalla presenza di annunci pubblicati solo da agenzie immobiliari referenziate presenti sul territorio italiano. Ciascuna di esse, è accompagnata dalle recensioni di chi ha già fruito dei servizi.

Al di là della qualità delle fonti, è sempre bene, quando si cerca casa, far parlare non solo il cuore, ma anche la razionalità. Essenziale è quindi visionare più di un immobile e valutare bene aspetti come la vicinanza rispetto a scuole, spazi verdi e fermate dei mezzi pubblici.

Prima di qualsiasi acquisto, è cruciale farsi consegnare i verbali delle assemblee di condominio, così come il riparto delle spese.

Marco

Potrebbe interessarti anche