Modulo Sepa: cos’è? A cosa serve e come si utilizza?

Il nuovo regolamento dell’unione europea, riguardo ai pagamenti e agli incassi, è conosciuto semplicemente come SEPA.

Chiunque effettui dei pagamenti o riceva dei saldi da altre Nazioni vicine, si trova ad avere a che fare con il modulo SEPA o Extra SEPA.

Quest’ultimo indica del denaro che arriva o si invia in paesi che non fanno parte della Comunità Europea, quindi sono anche sottoposti ad altre tipi di percentuali di commissioni.

Praticamente si riescono a fare bonifici e anche pagamenti con conto corrente o addebiti con il RID. Quest’ultimo è il “mandato” o autorizzazione alla propria banca che permette di fare questi tipi di movimenti sul conto corrente del cliente.

I vantaggi sono molti, perché si hanno delle riduzioni di spese di:

  • Commissione
  • Non ci sono pagamenti di cambio valuta, perché i pagamenti avvengono solo in euro
  • In alcune tipologie di pagamenti i movimenti sono a costi zero
  • Ci sono delle tracciabilità di quello che viene pagato o ricevuto

In effetti il SEPA è una delle basi su cui poggia il mercato unico europeo che viene diretto dalla banca centrale.

Cos’è l’area SEPA per gli incassi europei

Il SEPA è un sistema che unisce i pagamenti dei Paesi che hanno adottato la moneta euro e fanno parte della Comunità Europea.

Questo permette anche di velocizzare i pagamenti o anche la ricevuta di pagamento in un massimo di 48 ore. Dipende anche dalla somma di denaro, comunque la tracciabilità permette di avere una sicurezza maggiore per gli utenti.

I paesi che fanno parte della SEPA sono in totale 16. Le banche hanno degli aggiornamenti continuativi, quindi basta che vi affidiate al vostro istituto bancario.

Come si usa il modulo SEPA

Come si usa il modulo SEPA? Per effettuare un bonifico con questo sistema ci devono essere i dati dell’utente o dell’impresa, l’iban e BIC, compreso anche la casuale.

Attenzione che il modulo richiede comunque una compilazione esatta sia dei codici, dell’importo che anche della trascrizione delle cifre. Questo perché si ha un sistema del tutto computerizzato.

In caso si ha una urgenza di pagamento, allora ci possono essere delle casuali diverse e costi aggiuntivi. In linea generale è molto semplice compilare il modulo SEPA!

Disposizioni e suddivisione del Modulo SEPA

Esistono quattro tipologie di modulo SEPA che si dividono in:

  • Addebito
  • Pagamento con rimborsi
  • Modulo Extra SEPA, con commissioni maggiorate e cambio valuta
  • Modulo SEPA semplice

Ovviamente ci sono delle richieste specifiche in base alle somme da ricevere o da versare. Solitamente, per i pagamenti intorno alle 5.000 euro, non ci sono controlli o anche costi di commissione alti. Superando la cifra, in base al proprio istituto bancario, ci sono delle diversità a cui vi dovete rapportare.

Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Bancomat Maestro: cos'è, come funzionano i pagamenti, requisiti e costi

Ven Ott 2 , 2020
Il sistema delle carte di credito e di debito, nata nel 1991 negli Stati Uniti d’America, ha permesso di avere del denaro contante in qualsiasi parte del mondo.
Bancomat Maestro