Epidemia Covid-19, l’importanza di mantenere l’inflazione bassa per la BCE

Francois Villeroy De Galhau della Banca Centrale Europea ha dichiarato che c’è una bassa inflazione in questo momento e quindi l’obiettivo della Banca Centrale Europea è proprio quello di mantenere i tassi a livelli bassi, come sono adesso. Grazie a questo sistema si avrà l’opportunità di aiutare la crescita dell’Eurozona, soprattutto da un punto di vista economico.

Sarebbe un modo per facilitare il finanziamento del debito aggiuntivo. Villeroy, in un’intervista radiofonica, ha detto che  l’inflazione sarà bassa e questo sarà importante sia per la Banca Europea che per quella francese. È necessario mantenere questi tasti ad un livello al di sotto della media, così da rilanciare l’economia e fare in modo che dopo il debito provocato dall’emergenza Covid-19 si possa finalmente trovare una soluzione.

Inflazione bassa, il segreto per la crescita economica

Secondo il politico Villeroy l’obiettivo di tutti i paesi è quello di lasciare i tassi di interesse almeno 0,5 %, ovvero invariati rispetto ad oggi. Infatti, la BCE è sta lavorando in questo senso con lo scopo di attuare poi, un pacchetto di emergenza e delle misure di stimolo che potranno garantire la crescita economica dell’Euro. Ad oggi, l’Europa è considerata uno degli epicentri dell’epidemia di Coronavirus e solo questo sistema economico-finanziario riuscirà a fare in modo che il mercato possa riprendersi.

Ogni persona che sta pensando di investire in un Forex Broker fidato, stanno valutando con attenzione tutte le notizie che vengono dal mondo dei mercati finanziari e quella, dell’inflazione è sicuramente una delle variabili da considerare. L’annuncio di Villeroy De Galhau è stato analizzato e ripreso anche dal ministro dell’economia tedesco Peter Altmaier, insieme a quello delle Finanze, Olaf Scholz.

I rappresentanti del governo tedesco hanno detto che in questo momento la Germania sta spendendo circa 2 miliardi di euro per sostenere le startup in questa crisi dovuta all’emergenza per la diffusione del Covid-19. In questo momento, in Germania ci sono 71931 infezioni con circa 780 vittime.

L’obiettivo della ricrescita dell’Eurozona

Dai Paesi più grandi dell’Unione Europea arrivano numerose proposte per cercare di mettere in campo di finanziamenti in sostegno alle imprese. La Germania in particolare, oltre ai finanziamenti alle startup, sta cercando di lavorare anche su aziende di altro genere. L’obiettivo è cercare di ottenere linee di credito che aiuteranno sia nel lungo, che nel breve termine. Il programma vuole salvaguardare l’economia e prevedere già degli interventi volti alla crescita. Intanto, in queste ore, il rischio per altre realtà europee è molto alto, lo è in particolare per l’Italia.

Il crollo dell’economia italiana

Dai dati economico – statistici espressi del ministro Roberto Gualtieri, sembrerebbe che in Italia il prodotto interno lordo potrebbe scendere del 6% a causa della pandemia da Coronavirus. Con i suoi 12400 morti circa e 105.000 infezioni, il Belpaese resta uno di quelli maggiormente colpiti dall’epidemia. Per questo motivo, il governo stava varando numerose opzioni che aiuteranno le imprese grandi e piccole a riprendersi da questa forte crisi, ma bisogna garantire il sostegno economico per evitare il collasso. I mercati per adesso non incoraggiano perché l’Euro è sceso dello 0, 86% rispetto invece a quella che era la crescita prevista in questo periodo dell’anno all’inizio del trimestre.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Recensione Carta Conto BPER: opinioni, costi e funzionalità

Lun Apr 20 , 2020
Le carte prepagate sono sempre più popolari e utilizzate, poiché sono strumenti di pagamento sicuri, facili da usare e non richiedono garanzie reddituali o di altro tipo. Anche BPER propone una carta conto con Iban ricaricabile, con due profili e opzione a canone zero. Vediamo le caratteristiche principali della carta […]