Intesa Flash: che tipo di carta è? Ha dei costi di emissione? Come ottenerla?

La ricerca di uno strumento finanziario ad hoc deve adeguarsi al novero di esigenze che il diretto interessato intende soddisfare. D’altro canto, è un qualcosa di personale che deve, inevitabilmente, configurarsi con una serie di servizi e vantaggi capaci di trasformarlo in un’iniziativa vincente, da consigliare magari al prossimo con tutte le buone intenzioni del caso. Un gruppo bancario affermato come Intesa Sanpaolo ha un catalogo vasto e variegato in grado di fornire alternative convenienti e al passo coi tempi. Come Intesa Flash, una carta prepagata dotata di innumerevoli benefit che esulano dai vincoli di età o di disponibilità economica.

Intesa Flash: che tipo di carta è e quali costi di emissione ha

La carta Intesa Flash di Intesa Sanpaolo è uno strumento finanziario poliedrico che presenta, al suo target di riferimento, innumerevoli varianti. Difatti, esistono la carta Flash al portatore, la carta Superflash, la carta Flash Studio, la carta Flash usa e getta e la carta Flash nominativa. Focalizzando il centro del discorso su quest’ultima, si può tranquillamente affermare che è uno strumento finanziario capace di donare innumerevoli opportunità. In più, può essere richiesta anche dai minori di almeno 12 anni e può essere personalizzata. Dettagli da non sottovalutare che si abbinano ad una platea di costi dal marcato grado di convenienza.

Il costo di emissione di Intesa Flash nominativa è di appena 9,90 euro, mentre il canone annuo si attesta sui 6 euro – paragonabili a 0,50 euro al mese. Gli altri costi da sostenere, in termini di commissioni, riguardano il prelievo dei contanti presso gli sportelli ATM delle altre banche dell’area SEPA (2 euro), il prelievo agli sportelli ATM dell’area non SEPA (5 euro), la ricarica in contanti in filiale (1 euro), la ricarica alle casse veloci del Gruppo Intesa Sanpaolo (2 euro) e le richieste di contante tramite cashback, stimato sui 2 euro ma derogato a zero fino al 31 dicembre 2021.

Come ottenere Intesa Flash nominativa: le caratteristiche dello strumento Intesa Sanpaolo

Se si è già clienti Intesa Sanpaolo, si può richiedere la carta Intesa Flash nominativa attraverso il sito ufficiale del gruppo bancario mediante un semplice login alla propria area personale. Oppure, ci si può rivolgere ad una delle svariate filiali presenti sul territorio italiano. Uno strumento finanziario dalle molteplici peculiarità. E che risulta completamente gratuito qualora l’intestatario sia under 35. Costo di emissione, canone mensile e costi di ricarica online con addebito XME Conto sono totalmente gratuiti se si richiede questo prodotto bancario entro il 31 dicembre 2021.

Inoltre, Intesa Flash nominativa gode del servizio GeoControl per scegliere l’area geografica in cui utilizzarla e prevenire, di conseguenza, eventuali frodi. E al fine di enfatizzare la sua propensione tecnologica altamente avanzata, mette al servizio del cliente una poderosa tecnologia contactless e un servizio di gestione delle notifiche che avvisano chi di dovere, attraverso lo smartphone, ogni volta che viene eseguita un’operazione. Infine, non va sottovalutata la copertura assicurativa Safe on Line, ideata per risolvere quelle controversie che possono nascere quando si effettua un acquisto online.

 

 

Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Tecar detraibile: ecco in quali spese mediche rientrano e come richiederle

Mer Ott 13 , 2021
Quando si compila il modello 730 o il modello Unico per la dichiarazione dei redditi è possibile portare in detrazione le spese mediche sostenute nel corso dell’anno di riferimento. Bisogna comunque chiarire che la detraibilità riguarda solo una parte dell’importo che è stato pagato dal contribuente (il 19%), e solo […]
sconto fiscale