Codice ateco architetto: qual è e dove trovarlo

Magari state per aprire la vostra primissima partita iva. Appena usciti dall’università di architettura, volete già mettervi in proprio. Va benissimo, ma come fare?

L’apertura della partita iva è obbligatoria sia per operare come libero professionista, aprendo un proprio studio privato, ma è anche indispensabile per operare come free lance oppure in uno studio di architettura.

Per aprire la partita iva si deve conoscere e recuperare il proprio codice ateco. Questa sigla va a identificare la tipologia di lavoro che si effettua e la categoria in cui operare.

Tutte le partite iva posseggono un codice ateco a cui far riferimento. Il codice ateco architetto o di architetture è 71.11.00. Esso identifica la dicitura “attività degli studi di architettura”.

Qual è la problematica o incomprensione dello “00”

Ricercando il codice ateco per gli architetti ci si imbatte in due sigle che differenziano per il doppio zero, in che senso?

Il codice ateco da architetto è 71.11.00, purtroppo alcuni articoli vanno a dimenticare lo 00 perché non lo reputano utile per tutte le procedure che possono dipendere da questa sigla. Va spiegato che quando si presenta la richiesta di apertura della propria partita iva da architetto si deve trascrivere il codice per intero. In caso lo si va a “dimezzare”, ecco che possono nascere problemi per quanto riguarda poi la verifica del codice stesso.

Tuttavia, quando poi ci sono delle altre procedure è possibile che si vada a richiedere solo la sigla 71.11 perché il doppio zero non è utile, ma di solito c’è una richiesta specifica. Meglio quindi scrivere sempre il codice per intero per non avere poi dei disguidi tecnici.

Codice ateco architetto, spiegazione del codice

Vogliamo spiegare cosa sia stato deciso il codice ateco per gli architetti.

Il numero 71 identifica l’attività di studi di architettura e ingegneria, con collaudo e analisi tecniche. Mentre il codice 71.1, quindi con l’aggiunta di “.1” specifica che si parla di attività di studi e di architettura.

Ecco come mai è importante che ci sia proprio la presenza di questa struttura numerica per quanto riguarda le professioni di architettura.

Ricercare il proprio codice ateco, internet permette una ricerca immediata

Su internet è sempre molto facile fare delle ricerche, ma quali sono poi quelle giuste che danno informazioni esatte?

Indubbiamente i portali e i siti web che appartengono agli enti di controllo e al fisco, sono quelli più affidabili. Qui potete trovare comunque i giusti codici ateco che appartengono al proprio lavoro. Tuttavia è possibile fare anche una ricerca specifica sui diversi motori di ricerca.

Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Iscrizione vies agenzia entrate: come si effettua, documentazione e costi

Ven Nov 27 , 2020
Gli imprenditori che hanno intrapreso una propria attività commerciale in Italia, potrebbero scontrarsi con una procedura che appartiene al mercato libero. Nonostante le frontiere sono state aperte, il commercio è diventato globale, ma occorre che ci siano dei documenti che lo confermino. Tra questi troviamo l’iscrizione vies che avviene presso […]
Iscrizione vies agenzia entrate