Lavoro da casa, ecco alcuni consigli per affrontarlo nel modo giusto

Sempre più persone si ritrovano a dover lavorare da casa per svariati motivi: le attività da freelance dilagano, quello che serve è solo un computer e una rete internet. In questo periodo, inoltre, molte persone sono costrette a lavorare da casa in modalità smart working a causa dell’emergenza coronavirus. Il lavoro da remoto può avere i suoi pro e i suoi contro: ecco alcuni consigli pratici per poterlo affrontare al meglio.

A casa come in ufficio

Scegli una stanza della casa che sia il più isolata possibile dai rumori esterni e dalle distrazioni. Organizza gli spazi, ad esempio con una scrivania ordinata, una sedia confortevole e tutto ciò che ti può tornare utile mentre svolgi il tuo lavoro.

Organizzazione

Alla base dello smart working c’è l’organizzazione: il lavoro non deve interferire con la vita privata. Ogni giorno stila una lista di tutti i lavori da consegnare per rispettare le scadenze, stabilisci gli orari di lavoro in base alle tue esigenze e concediti una breve pausa, di tanto in tanto.

Connessione internet

Lavorare da remoto richiede anche una connessione web che sia stabile. Per fortuna oggi sui siti degli operatori, come su quello di Linkem per citarne uno, si trovano parecchie offerte per avere internet a casa: basta scegliere quella più adatta per avere così a disposizione una connessione efficiente. Durante la tua giornata lavorativa ti troverai ad esempio a dover fare delle riunioni di lavoro tramite delle piattaforme come Skype, quindi meglio attrezzarsi a dovere.

Routine

Dopo aver organizzato tutto il lavoro da fare, trova la routine che ti si addice di più. Se la colazione non basta a darti la carica giusta, prima di metterti all’opera fai una doccia rigenerante, oppure un po’ di attività fisica. Infine indossa qualcosa di comodo e vai nel tuo “ufficio” per iniziare a lavorare. È importante anche non stravolgere le abitudini: se ogni mattina ti alzi alle 7:00 per andare a lavoro continua a farlo. Al massimo, concediti mezzora in più di relax.

Break

Come accennato in precedenza, delle pause durante il lavoro sono concesse, soprattutto quando si passano tante ore davanti al computer e si rischia di perdere la percezione del tempo. Le pause possono essere utili non soltanto per riposare la mente e fare uno spuntino, ma anche per far rilassare gli occhi e approfittarne per fare una chiamata veloce con un amico.

Distrazioni

Evita tutto ciò che può deviare la tua concentrazione mentre lavori. Se ad esempio lo smartphone non è fondamentale, lascialo in un’altra stanza: potrai utilizzarlo quando fai una pausa. Oppure se stai lavorando e ti ricordi di dover fare una commissione o delle faccende domestiche, approfitta del break per farle, anziché non portare a termine l’obiettivo che ti eri prefissato. E poi, ricorda: meno distrazioni avrai, prima finirai il lavoro. E, di conseguenza, prima potrai concederti il meritato relax.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Casinò online: i consigli per chi gioca per la prima volta

Mer Mar 25 , 2020
Gli italiani e il gioco d’azzardo: un binomio indissolubile che va avanti da tempo, e che si conferma solido ancora oggi, come indicano i dati degli ultimi anni. Nella Penisola ci sono infatti tantissimi amanti del gambling, ed è una passione che negli ultimi anni ha vissuto anche una svolta […]