Banche svizzere in Italia: quali sono? Come si può aprire un conto corrente presso di esse?

Le banche svizzere vengono da sempre inserite nell’elenco degli istituti di credito più sicuri e stabili. I motivi sono diversi, dalla forza dell’economia del Paese al Franco, che nonostante tutto regge alla grande il rapporto con l’Euro e le altre grandi valute mondiali. Non è un caso quindi che molte persone siano decise ad aprire un conto corrente presso questi istituti: vediamo quali sono le banche svizzere in Italia.

Quali sono le banche svizzere in Italia

Dal 2017 non esiste più il segreto bancario, ma questo non ha scalfito più di tanto la reputazione degli istituti di credito elvetici, che continuano a godere della massima stima di tantissimi italiani: la Svizzera continua ad essere considerato uno dei posti più sicuri in cui conservare i propri risparmi o effettuare investimenti. Rimangono infatti ancora diversi vantaggi in termini di convenienza, di qualità e quantità dei servizi offerti. Ma è possibile aprire un conto corrente straniero senza doversi spostare dall’Italia? La risposta è sì: ci sono diverse banche svizzere in Italia, presenti in molte delle nostre città più importanti.

Ovviamente non mancano UBS e Credit Suisse, che occupano rispettivamente la prima e la seconda posizione nella classifica delle banche svizzere più importanti e che per un lungo periodo sono state le protagoniste delle cronache finanziarie per una possibile fusione (trattative che ormai sembrano essersi arenate). Tra le banche svizzere in Italia bisogna menzionare anche HSBC, l’istituto privato Pictet & Cie, e, fino a non molti anni fa, la Banca del Gottardo e la BSI SA. Quest’ultima, la Banca Svizzera Italiana, è la banca più antica del Ticino e da un po’ è entrato nel Gruppo EFG. Ovviamente ognuno di questi istituti ha una sua proposta di prodotti e servizi: ci sono quelli più orientati ai tradizionali prodotti bancari come i conti correnti e le soluzioni di risparmio ed altre invece più specializzate negli investimenti.

Aprire un conto corrente presso un istituto svizzero in Italia

Come sempre, il cittadino deve scegliere la sua banca in base a quelle che sono le sue esigenze. La presenza di diverse banche svizzere in Italia permette di aprire n conto corrente presso una di esse senza necessariamente spostarsi oltre il confine. I non residenti per aprire un conto corrente in Svizzera devono aver compiuto i diciotto anni. Ormai le banche svizzere compilano i quadri relativi alla posizione fiscale di ogni cliente seguendo una normativa identica a quella italiana, quindi non ci sono problemi per quanto riguarda la documentazione; nonostante questo, anche se l’apertura online è possibile, di solito viene sconsigliata: per non avere dubbi e non saltare alcun adempimento fiscale sarebbe meglio parlare di persona con il personale della banca.

Ubaldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Obbligazioni a tasso fisso: che caratteristiche hanno? Convengono oppure no?

Dom Dic 5 , 2021
I modi in cui è possibile investire il proprio capitale sono davvero molti: chi è alla ricerca di strumenti un po’ più sicuri sceglie di inserire nel suo portafoglio dei titoli obbligazionari. Però bisogna fare delle precisazioni: le obbligazioni non sono tutti uguali. In questa pagina vedremo cosa sono le […]
investire